Etichette

E’ la somma che fa il totale \ 2

E’ la somma che fa il totale \ 2 
Ora speriamo in questo Governo. Ma è sempre così, a ogni giro di boa. Ci dimentichiamo del passato. Anni fa quando nel 2008 il Governo dell’on. Prodi cessò e salì al Governo l’on. Berlusconi, pareva—scrisse qualcuno—di essere usciti da un incubo (ricordate “i bamboccioni”, “le tasse sono bellissime”? “Il tesoretto”?). Poi le cose non andarono come si voleva anche con il “salvatore” della Patria. E riandò un Governo della parte opposta a questo. E le cose peggiorarono amaramente. Poi governò a lungo chi non era stato eletto. Speriamo ora, speriamo tutti che finalmente questi nuovi Ministri sappiano fare del bene all’Italia: ma del bene proprio, a lungo, definitivo, non qualcosa di attaccaticcio che dura poco, ma che sul momento, gli fa fare figura. Non so perché in Italia avvengano sempre cose strane, anomale. Cose tristissime, non funziona mai nulla. Ma chi siamo e cosa abbiamo fatto di male? Con un occhio alla storia dell’Italia, con tutta l'esperienza maturata, non dovremmo essere molto fiduciosi, su questo argomento dovremo ormai avere tutti l’animo disilluso. In una trasmissione ci fu un dialogo anni fa tra due noti politici di idee ovviamente opposte (o meglio di partiti opposti, perchè le idee possono cambiare facilmente in base a come la pensa il capo) che mi rimase impresso: «sono in aumento le violenze sulle donne da parte dei immigrati» disse l’uno. «Ma il numero delle violenze domestiche sulle donne è ancora più alto di quello» rispose urlando l’altro. Il discorso finì lì: ognuno di loro aveva avuto la sua visibilità e il ritorno di voto, ma chi ha risolto di loro due il problema della violenza sulle povere donne che stanno a casa o fuori in città? Chi dei due ci ha poi pensato? Ed resta sempre fermo il principio di Totò «è la somma che fa il totale», infatti il problema da combattere è la violenza alle donne a tutto tondo sia da parte degli stranieri e sia dentro le mura di casa. Ciascuno dei due crimini è di per sé terribile, ma la loro somma è quanto meno drammatica. Ecco speriamo che questi nuovi ministri non ragionino così. Non facciano bei cavalli di battaglia sui quali però non salire mai per combattere la buona battaglia a favore della Patria e per la libertà del loro popolo. E io penso sempre: speriamo, va bene, speriamo, ma non diamo mai troppa fiducia alle persone ancorchè abbiamo un curriculum esagerato (il peccato originale ce l'hanno tutti, ma non tutti sanno di averlo e come si dovrebbe contrastare). Diamo invece tutta la fede a Gesù, alla Madonna e ai santi, che sanno cambiare i cuori di pietra in cuori di carne e ci possono veramente aiutare.E poi diveniamo cristiani che portano frutti buoni dentro la società.
Il Pio

Nessun commento:

Posta un commento

Fede e Vangelo

"La Chiesa tradisce il Vangelo se preferisce la politica a Dio" “Quanto più si occupa di politica lasciando da parte la realtà...