Etichette

Di che colore sarà il cielo…


«Conosco bene l’uomo. Sono io che l’ho fatto. E’ uno strano essere... Gli si può chiedere ancora molto… Ma quel che non gli si può chiedere è un po’ di speranza. Un po’ di fiducia, un po’ di distensione. Un po’ di resa, un po’ di abbandono nelle mie mani. Un po’ di desistenza. Lui si irrigidisce sempre…. Ora tu notte, figlia mia, ci riesci, lo ottieni a volte questo… che si arrenda un po’ a me… Che distenda un po’ le sue povere membra stanche su un letto di riposo. Che la sua testa non funzioni. Funziona già troppo la sua testa. E lui crede che sia una cosa seria che la sua testa funzioni così… che le sue idee non girino e non sbattano più nella sua testa e non suonino più come semi di zucca… Non mi piace, dice Dio, l’uomo che non dorme. Quello che brucia di inquietudine e febbre. Sono favorevole, dice Dio, a che ogni sera si faccia l’esame di coscienza. E’ un buon esercizio. Ma insomma non bisogna torturarsi fino a perdere il sonno. A quell’ora la giornata è fatta e finita; non c’è più da rifarla. Non c’è più da tornarci… Ma a colui che la sera andando a letto fa piani per l’indomani. Costui non mi piace, dice Dio. Lo sciocco, non sa nemmeno come sarà fatto domani. Non conosce neanche di che colore sarà il cielo. Farebbe meglio a dire la sua preghiera. Colui che è nella mia mano come il bastone nella mano del viaggiatore, costui mi è gradito dice Dio. Colui che è nelle mie braccia come un neonato che ride e che non si preoccupa di niente… Costui mi è gradito dice Dio. Ma colui che fa dei calcoli, colui che in se stesso, nella sua testa, per l’indomani, lavora come un mercenario… (e detto fra noi come un imbecille) ebbene costui non mi è gradito affatto, dice Dio. Colui che si abbandona mi piace. Colui che non si abbandona non mi piace, è così semplice…».

(Charles Peguy, Il Mistero dei Santi innocenti)

Nessun commento:

Posta un commento

Un rimedio. La comunione spirituale.

" Se non potete comunicarvi sacramentalmente fate almeno la comunione spirituale, che consiste in un ardente desiderio di ricevere ...