Etichette

Referendum



Come si fa mettere in mano del popolo una scelta così grave e importante? Come fa il popolo a sapere tutto su una materia così complicata e piena di sfaccettature? Che abbiamo eletto a fare un Parlamento e cosa ci sta a fare un Governo?


Si chiamano in effetti Referendum Popolari, ma sono diventati esclusivamente Referendum Politici. Non hanno nulla di popolare, ma tutto di politico: servono ai loro scopi, ai loro calcoli, ai loro dibattiti. Ieri si è svolto quello detto delle “trivelle”, andato pressochè deserto, nonostante appelli e controappelli. Ma come si fa mettere in mano al popolo una scelta così grave e importante? Come fa il popolo a sapere tutto su una materia così complicata, tecnica e piena di sfaccettature e conseguenze? Che abbiamo eletto a fare un Parlamento e cosa ci sta a fare un Governo, se ogni tanto ci fanno decidere su argomenti tecnici e particolari, di cui nessuno sa nemmeno l’esistenza fino all’arrivo della proposta di referendum? Gli ultimi Referendum hanno chiesto la decisione del popolo su materie tecniche e anche incomprensibili se volgiamo, con domande lunghissime che non permettono la comprensione né immediata, né ragionata. Ma come si fa? Sono infatti Referendum politici, appunto, quelli che ci fanno fare. Servono solo a loro. Il popolo si è stancato. Un tempo la gente ci andava a votare, pensava che le cose si potessero cambiare dal basso. La gente si sta stancando anche delle elezioni e infatti scende il numero dei votanti. Capiranno quelli che stanno lassù? No. Mettiamoci l’animo in pace: noi gli serviamo solo perché votiamo, finite le elezioni siamo inutili, anzi diamo pure fastidio.

Il Pio

Nessun commento:

Posta un commento

Il "buon" Signor G.

In un altro post vi ho parlato del mio amico G., devotissimo a San Giuseppe, lo sposo della Madonna. Ora starà sicuramente in Paradiso,...