Etichette

Le persone, non le idee

Siamo sicuri della libertà di pensiero?


Diciamo sempre che siamo liberi e che non siamo condizionati. "Un tempo sì che si viveva male, non si era liberi, oggi invece… (Lo pensiamo tutti e ne siamo sicuri). Nel Medio Evo... La democrazia moderna, invece… Oggi possiamo dire e fare quello che vogliamo, mica...". E lo penso pure io, e spesso lo dico pure con una grande certezza morale; ma in questi casi spesso mi si accenda una spia rossa nel mio cruscotto. Come se il Pio che è dentro di me—che è molto più intransigente e vero del Pio che sta fuori e che si vede—mi volesse segnalare un’anomalia del motore, un problema che alla lunga potrebbe far bloccare il “veicolo”. Sì, perché come tantissime persone, anche io ho un soggetto dentro di me che si chiama come me, ma che non vuole mai scendere a compromessi, vuole che tutto sia chiaro e umano e protesta a alta voce quando le cose non gli piacciono. Proteste che sento solo io, ovviamente. Talvolta ci devo litigare con il Pio di dentro. Ma il Pio di fuori spesso non ha buone argomentazioni per dibattere. E così, se il Pio di fuori dice «siamo liberi, possiamo dire tutto quello che pensiamo». Il Pio di dentro ribatte crudo: «puoi dire tutto quello che vuoi? Allora com’è che quando si parla di certi soggetti, devi sempre anteporre quella frase? Quale? Questa: “Io non ho nulla contro i…, ho tanti amici tra i…, anzi i miei migliori amici sono…, non tutti quelli sono in un certo modo, molti sono…, loro spesso hanno ragione, premesso questo io avrei questa mia personalissima opinione, mia personale, scusatemi, per cui penso che…”». E di sicuro—per tutti—sbagli se affronti quel tema in contrasto con l'assioma comune. Quante volte dobbiamo temere di affrontare certi argomenti, quando non sono in linea con l’idea comune? E quante volte ci capita di dire gli stessi identici concetti, con le stesse identiche parole, che sono dette sui giornali e sulle TV, senza peraltro aver mai conosciuto personalmente quell’argomento? Che è libertà è questa se uno deve avere paura di dire la propria idea, quando contrasta con l’idea comune? Che libertà è quella per cui va bene solo se io ho le stesse idee degli altri che sono al potere? Siamo proprio sicuri che possiamo dire tutto quello che pensiamo?  Siamo sicuri della libertà di pensiero? Siamo sicuri che nessuno ci condiziona e che è tutta farina del nostro sacco quella che esce dalla nostra bocca? «Devi rispettare le idee di tutti» poi ti dicono. Io però sarei più propenso a rispettare le persone prima di tutto, ma non li idee perché se sono bacate devo avere la libertà di poterlo dire. E comunque sul Vangelo si legge la Verità vi farà liberi. Solo la Verità, ci farà liberi.Se non siete d'accordo prendetevela con il Pio di dentro. Io non c'entro.
Il Pio

Nessun commento:

Posta un commento

Fede e Vangelo

"La Chiesa tradisce il Vangelo se preferisce la politica a Dio" “Quanto più si occupa di politica lasciando da parte la realtà...