Etichette

Ora non mangiano più i bambini!



Sul sito del quotidiano Il Manifesto (ilmanifesto.it) sulla cui prima pagina campeggia orgogliosa l'evidente dicitura «quotidiano comunista», si vede la copertina del libro di Papa Francesco dal titolo «Terra Casa Lavoro—Discorsi ai movimenti popolari» (ed. Il Manifesto) e si legge chiaro «in edicola dal 5 ottobre con Il Manifesto».

Domenica 1 ottobre, sulla 4^ facciata de La Domenica (XXVI Domenica Del Tempo Ordinario – 2017), il foglietto per seguire meglio la Santa Messa, si leggeva di Lutero, il capo dei Protestanti, sotto il titolo «cattolici e protestanti a confronto in cammino verso la riconciliazione».

E’ uscito il nuovo libro di Papa Francesco dal titolo «Imparare a Imparare—riflessione sui temi dell’educazione» (ed. Marcianum Press). La prefazione è stata curata da Valeria Fedeli, Ministra dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, ex CGIL e ora del PD e, dicono alcuni, con simpatie per l’educazione gender nelle scuole.

Su Avvenire (www.avvenire.it) il così detto quotidiano dei Vescovi (perché formalmente è tale), il numero del 1 ottobre annuncia anche qui con orgoglio che ogni domenica la vignetta sarà eseguita da Sergio Staino, sotto la rubrica «Hello Jesus». Costui, creatore di Bobo, se dicente marxista leninista, per quarant’anni ha fatto le vignette per l’Unità (altro notissimo quotidiano comunista). Interviene a aiutare con i suoi ideali il quotidiano Cattolico, nella sua qualità di non credente (ovviamente).(In cuor suo dopo tanta militanza, vorrà costruire o distruggere la Chiesa?).  

Probabilmente non ci sono più vignettisti credenti; probabilmente non ci sono più santi cattolici da mettere in quarta pagina dei foglietti della messa; probabilmente non ci sono più scrittori o educatori cattolici per le prefazioni ai libri sull’educazione; probabilmente non  ci sono più nemmeno editori cattolici... forse non ci sono più credenti, oggi… E allora si capirebbe tutto. ma ancora non è così e qualcuno c'è ancora. E temo che queste quattro notizie che ho riportato—avvenute nel giro di pochissimi giorni—abbiano creato nei cuori di moltissimi fedeli semplici fortissimi dubbi. E la domanda «allora: dove devo andare? Chi devo seguire?» e ultimamente: a chi giova tutto ciò?


Il Pio 

Nessun commento:

Posta un commento

Il "buon" Signor G.

In un altro post vi ho parlato del mio amico G., devotissimo a San Giuseppe, lo sposo della Madonna. Ora starà sicuramente in Paradiso,...