Etichette

7 ottobre


Pure in passato l’Islam voleva conquistare l’Europa. In passato la cristianità ha trovato spesso la forza e il coraggio di respingere l’invasione. La Battaglia di Lepanto che avvenne il 7 ottobre 1571, impedì all’esercito musulmano di invadere l’Europa cristiana, ponendola tutta sotto il dominio della mezzaluna. “Pio V non ebbe paura della violenza musulmana e non tergiversò. Preoccupato delle mire geopolitiche dei turchi, promosse la «Lega Santa», che riuniva le forze navali della Repubblica di Venezia, dell’Impero spagnolo (con il Regno di Napoli e di Sicilia), dello Stato Pontificio, della Repubblica di Genova, dei Cavalieri di Malta, del Ducato di Savoia, del Granducato di Toscana e del Ducato di Urbino, federate sotto le insegne pontificie. Dell’alleanza cristiana faceva parte anche la Repubblica di Lucca”. Era chiaro al Papa che in gioco c’era la difesa della cristianità intera. “Prima della partenza della Lega Santa per gli scenari di guerra, il Papa benedisse lo stendardo della flotta (…), raffigurante, su fondo rosso, il Crocifisso posto fra gli apostoli San Pietro e San Paolo e sormontato dal motto costantiniano In hoc signo vinces”, La battaglia navale avvenne a Lepanto, nella Grecia Meridionale, il 7 ottobre 1571 e la Lega Santa riportò una memorabile vittoria sull’esercito ottomano. Papa Pio V, prima di essa, aveva chiesto a tutta la cristianità di recitare il santo rosario perché l’invasione e quanto sarebbe conseguito, non fosse permessa. Infatti la vittoria “si verificò grazie, soprattutto, alla crociata di Rosari che erano stati recitati per ottenere l’aiuto divino. Il trionfo venne comunicato “in tempo reale” al Vicario di Cristo, che ebbe una visione: Angeli in coro intorno al trono della Beata Vergine, che teneva in braccio il Bambino Gesù e in mano la Corona del Rosario. Dopo l’evento prodigioso – era mezzogiorno – il Papa diede ordine che tutte le campane di Roma suonassero a festa e da quel giorno viene recitato l’Angelus proprio a quell’ora. Il 7 ottobre del 1572 venne celebrato il primo anniversario della vittoria di Lepanto con l’istituzione della «Festa di Santa Maria della Vittoria», successivamente denominata, sotto il pontificato di Gregorio XIII, «Festa di Nostra Signora del Rosario». I soldati di ritorno da Lepanto, sbarcarono a Porto Recanati (AN) e in pellegrinaggio, arrivarono a Loreto per ringraziare la Madonna dell’aiuto che aveva loro dato. I forzati che erano stati messi ai banchi dei remi furono liberati: sbarcarono a Porto Recanati e salirono in processione alla Santa Casa, dove offrirono le loro catene alla Madonna e con esse saranno costruite le cancellate poste agli altari delle cappelle della chiesa”.

Il Pio

(Le parti tra virgolette sono da: Cristina Siccardi da Radici Cristiane, dicembre 2018 – tratto da www://www.cristinasiccardi.it/il-papa-di-lepanto/).




 


Nessun commento:

Posta un commento

Potere! Potere!

Il Potere è una brutta bestia nelle mani di un uomo poco saldo. Basta osservare ad esempio, come si comportano molti uomini politici e cosa ...