Etichette

Letizia e tranquillità


Il cristianesimo non vuole che tu viva come una rosa dentro una serra, ma ti invita a vivere come una stella alpina: al freddo, sulla vetta, scomodo sopra una roccia, ma godendo per tutta la vita di uno spettacolo e di un panorama straordinari.


Ho potuto conoscere direttamente quanto interesse si ha gli uni verso gli altri. Qualche anno fa in ufficio mi sono sentito male e sono improvvisamente collassato. I miei colleghi hanno chiamato il pronto soccorso. E’ arrivata l’ambulanza che ha parcheggiato proprio davanti alla porta di ingresso con i lampeggianti accesi e il portellone aperto; gli infermieri sono venuti a prendermi. Proprio dietro l’ambulanza nel frattempo però, qualcuno aveva piazzato il suo furgone. E così per poter partire alla volta dell’Ospedale, senza sapere cosa mi fosse davvero successo, abbiamo dovuto aspettare che il corriere finisse la consegna, facesse firmare la ricevuta, salutasse, scendesse e spostasse il furgone. Ovviamente quello si è preso una serie di insulti. Ovviamente è stato giudicato assai male da tutti. In effetti la parola più buona che si può dire a uno così è idiota. Eppure quello ha fatto solo i fatti propri: doveva consegnare un pacco, quello doveva fare e quello ha fatto. Che male c’è? Ha fatto solo quello che doveva fare. Il resto non deve contare (quando si vive solo per se stessi). Nessuno 
probabilmente gli aveva  detto che invece ci può essere un “resto”, cioè un mondo intorno; altre persone intorno. Quello che ha fatto quel conducente è poi quello che naturalmente  facciamo tutti, in un modo o in altro, quotidianamente. Chi più chi meno: ci facciamo sempre i fatti nostri. E con questo “ideale” nel cuore impostiamo tutta la nostra vita e i rapporti umani. Siamo interessati solo al nostro benessere. E questa è la vita borghese. Il dramma del mondo di oggi è proprio il borghesismo, preso come parametro della vita. Come ideale. Un ideale però striminzito che non accende la vita e non regge alla lunga. Il borghese cerca solo la propria tranquillità e la propria sicurezza. Il cristianesimo cerca invece la letizia del cuore, che non è la tranquillità, né la comodità, né la sicurezza... Il borghesismo ci fa vivere grigiamente, senza slanci, come una rosa di serra, sempre in pianura, al caldo, protetta da tutto il resto. Il cristianesimo ti invita a vivere come una stella alpina: al freddo, fuori, sulla vetta, scomodo sopra una roccia,... ma godendo uno spettacolo e un panorama straordinari. E si vive meglio così; si vive certamente meglio lieti, piuttosto che tranquilli. Si vive meglio lieti, si vive meglio avendo l’Ideale nel proprio cuore. Un grande Ideale che può reggere tutta la vita. L’Ideale che alla fine non può che essere quello di avere sempre Gesù vicino alla propria vita e di non far passare un giorno lontani da Lui.


Il Pio

Nessun commento:

Posta un commento

Preghiera al beato Pier Giorgio Frassati

Preghiere al Beato Giorgio Frassati Beato Pier Giorgio, guidami nel pretendere la legittima eredità di figlio di Dio ed e...