Etichette

Che idea di uomo hanno costoro?

Quando vediamo orribili case malfatte, ubicate in periferia, enormi, piene zeppe di appartamenti, praticamente uno sopra l’altro, in luoghi lasciati al degrado e allo sporco, senza niente intorno, ci dobbiamo chiedere che idea di uomo avevano quelli che hanno voluto, chiesto e progettato tutto questo?

Quando assistiamo in TV a trasmissioni in cui partecipano solitamente politici in cui è tutto solo un discutere, un dare una sfilza di fredde cifre percentuali e tutto un dire solo la propria opinione —che in quanto tale vale e è utile come quella dei restanti tre miliardi di persone—sotto la luce del politicamente corretto, senza mai però nessun accordo o un giudizio finale, senza un “dunque” conclusivo, ci dobbiamo chiedere, ma questi che idea di uomo hanno?

Quando vediamo i nostri capi —di qualunque periodo e di qualunque partito—che perdono una marea di tempo, litigano e non fanno nulla per il popolo che ha bisogno e attende risposte e azioni, per i quali tutto è politica e solo politica (nel senso deteriore del termine) il cui interesse più importante è quello di andare in TV, ci dobbiamo chiedere, ma questi che idea di uomo hanno?

Quando vediamo che ci vogliono imporre l’idea che uno può appartenere al genere che più gli aggrada e quando gli aggrada, ancorchè diverso dal sesso con cui è nato e che non si deve usare più il termine “madre” e “padre”, ci dobbiamo chiedere, ma questi che idea di uomo hanno?

Quando sentiamo che la religione cattolica ha creato solo danni e ha fatto arretrare l’Italia rispetto al mondo ci dobbiamo chiedere, ma questi che idea uomo hanno?

Perché tutti costoro hanno un’idea di uomo servo. Di un uomo che è nato solo per mangiare e morire. Che può dunque vivere in topaie. Che deve solo votare, pagare le tasse e mantenere i loro privilegi. Che non deve pensare a nulla perché le idee giuste gliele danno loro. E soprattutto non deve credere assolutamente in Gesù Cristo, perché altrimenti diviene libero, anche se povero e abitante nelle topaie; perché così non potrebbe essere più schiavo. Dietro a Gesù infatti, costui avrebbe un cuore impavido e indomabile, sarebbe inattaccabile e impermeabile alle terribili idee moderne. Avrebbe infatti Altro per la testa.

Diffidiamo e fuggiamo dunque da quei tipi con quella particolare idea di uomo che non è umana. E’ un’idea cattiva.

Ma soprattutto non pensiamo di noi stessi che siamo servi e ci dobbiamo solo lamentare, nati esclusivamente per mangiare e morire. Per i quali l'esito positivo della nostra vita dipende da quelli con quella idea di uomo. Perché non è così. La vita è nostra ed è comunque una grande cosa, irripetibile. E possiamo anche fare molte cose buone nella vita anche a vantaggio di molti. E ci aspetta a tutti, prima o poi, un Destino eterno di salvezza o di disperazione. A noi dunque la scelta e a chi affidare il nostro essere uomo.

Il Pio

Nessun commento:

Posta un commento

Scrupoli e malinconia.

  Scrupoli e malinconia, fuori di casa mia. Fratelli, quando cominciamo a essere buoni? Non è tempo di dormire perché il Paradiso non è fatt...