Etichette

I nome del popolo italiano





Da quando l'Italia è divenuta una Repubblica, tutte le sentenze del Potere giudiziario iniziano con "in nome del -Popolo italiano". Il Popolo elegge il Parlamento e dunque legifera nel suo nome in quanto in democrazia, il popolo è sovrano. I ministri prima di iniziare a servire il popolo (ministro significa etimologicamente, servitore) pronunciano questo giuramento: "Giuro di essere fedele alla Repubblica, di osservarne lealmente la Costituzione e le leggi e di esercitare le mie funzioni nell'interesse esclusivo della Nazione.» Pensate alle vicende degli ultimi anni... Vi sembra che tutto questo avviene realmente?. Eppure deve essere così. Lo dice la Costituzione che non c' entra nulla con la religione e i preti. Il popolo subisce solo angherie e non può fare niente perché tanto con questa gente che si rigenera sempre da se stessa e così quelli che stanno in alto restano sempre gli stessi anche se con nomi e facce diversi, fare qualunque cosa sarebbe vano. Però potremmo chiedere che venga tolto dalle sentenze e dai giuramenti le parole popolo e nazione. Almeno così sarebbe per noi più sopportabile. 

Il Pio

Nessun commento:

Posta un commento

E chi se ne frega!

  Di fronte allo spettro di una guerra nucleare proprio qui in Europa; di fonte a una scristianizzazione terrificante; di fronte al pericolo...