Etichette

Inganni e ingannatori.


 Tanti anni fa, quando ero ancora un bel giovanotto, abitavo in una casa che si trovava proprio davanti alla sede di un sindacato. Una notte sentimmo un forte botto. La mattina dopo capimmo che qualche imbecille aveva messo un petardo nella cassetta della posta di una casa a noi vicina. I giornali locali scrissero in prima pagina che c'era stato un vile attentato alla sede del sindacato, difensore dei lavoratori. La cassetta della posta saltata in aria era a oltre 50 metri dal patronato ed era quella di un piccolo condominio. Poi si seppe che l'imbecille notturno aveva messo il petardo per questioni di cuore e che non sapeva nemmeno cosa fosse e cosa facesse un sindacato. Da allora però, poco è cambiato. Anche oggi infatti dobbiamo osservare che il protocollo di molti giornalisti, locali, nazionali e internazionali sia rimasto lo stesso di quando ero ragazzo: ci fanno vedere per mezz'ora immagini di guerra tratte da videogiochi, dicono di essere sotto un bombardamento,  ma intorno si vede gente passeggiare tranquillamente... e se fanno così con le immagini, figuriamoci cosa combinano con le notizie. E verrebbe da chiedersi: che idea di uomo, che idea di popolo hanno costoro? Ma anche che idea di uomo e che idea di popolo hanno i nostri governanti,  i saggi che parlano in TV, i cantanti,... Tutti ci ingannano. C'è tanto inganno e noi non ci capiamo più niente e quelli che per diritto naturale ci dovrebbero illuminare la strada, stanno alleandosi col potere maledetto, stringendo patti con lui, paventando altrimenti di essere spazzati via dal vento della modernità. C'è tantissimo inganno. E padre dell'inganno è Satana; ma oggi molti di noi sono proprio come l'imbecille notturno: non sanno nemmeno chi sia e cosa faccia Satana e se uno in guerra non sa chi è il nemico... All'orizzonte si vede una brutta tempesta in arrivo proprio qui. Nessuno ci difenderà. Nessuno ci aiuterà. Tutti ci inganneranno. Poco possiamo fare in questa situazione con le sole nostre forze. Però una cosa la possiamo fare e questa è la più importante di tutte. Confidiamo in Dio, Padre Onnipotente, Lui non ci ingannerà mai, traiamo conforto da Lui, chiediamo la Sua Grazia. PreghiamoLo spesso durante la giornata e offriamoGli sacrifici, anche piccoli se non possiamo fare diversamente. Forse si dimenticherà di essere in collera con noi, per le nostre malefatte, le nostre cattiverie, i nostri tradimenti, il nostro borghesismo, i nostri peccati e ci aiuterà. Siamo figli Suoi. Questa è l'unica strada, ma anche quella più sicura. 

Il Pio 





Nessun commento:

Posta un commento

8 miliardi

  Ci hanno dato la notizia che nel mondo siamo arrivati a 8 miliardi di abitanti. Ma questa volta non è stata data in maniera simpatica,  cu...