Etichette

Historia magistra vitae



Ho la spiacevolissima impressione che siamo immersi (noi persone normali, si capisce, non i “capiscioni” che sanno tutto e capiscono tutto; quelli stanno troppo in alto per noi, non ci arriviamo). Siamo immersi, dicevo, in un’enorme confusione, non si capisce nulla, non capiamo nulla e non riusciamo a comprendere da che parte sta la verità delle cose. E quello che è peggio è che non sempre purtroppo siamo consapevoli che traiamo conclusioni,  giudizi e decisioni stando in mezzo a una vigile confusione. Che spesso è proprio quella che gli Intelligenti ingaggiati, arruolati e prezzolati spargono a piene mani sui terreni fertili. Cosa abbiamo intorno? Autorità competenti che spesso si rivelano incompetenti, un’Informazione che sembra quasi tutta omogenea e pare anche che penda tutta da una certa parte. Sotto la pandemia abbiamo avuto l’impressione che una Scienza dicesse una cosa e un’altra Scienza dicesse il contrario esatto (ma essa non dovrebbe essere unica?) e che il Potere costituito seguisse sempre, solo ed esclusivamente una delle due proprio sulla base della Scienza unica e esatta (“tutto è stato fatto sulla base della Scienza” è stato più volte detto dalle persone importanti). E sempre in nome della Legge/Scienza sono stati obbligati a rimanere a casa dal lavoro, senza stipendio, gente sanissima, solo perché non voleva cedere a quello che si può definire un arbitrio, e considerato poi che a casa stavano pure gli ammalati, il numero di quelli che non potevano lavorare era elevato, ma niente ha deviato il corso della Scienza. Senza dimenticare purtroppo la tanto amata chiesa che pare metta in discussione pezzi della dottrina bimillenaria,… e così anche lei, oggi, è fonte spesso di tanta confusione per molti poveri fedeli. Ed ora la guerra. Innanzitutto. Siamo proprio sicuri di essere stati informati a dovere? Sappiamo veramente come stanno le cose? Sappiamo dare un giudizio sulla base dei fatti reali e non delle opinioni argute che le persone importanti e illuminate declamano solennemente dai salotti della TV o dai giornali? E queste persone importanti poi, chi sono, da che parte stanno, cosa vogliono ottenere, in quale libro paga sono iscritti? Possono essere considerati amici o nemici? Sono nostri amici oppure amici stretti dei nemici delle persone normali? Sono amici di Gesù o il loro cuore batte per qualcos'altro?Si sono mandare laggiù le armi, ma non mi pare che si sia sentito un sollevamento delle armate pacifiste, Arcobaleno,
 sempre pronti in ogni occasione a far questo? E poi è proprio giusto rappresentare uno come certamente un Angelo e l’altro come certamente un Demonio? Non è un po’ manichea (quindi irreale) questa definizione? Non apre al dubbio questo rigidissimo e nettissimo giudizio? Questa è la confusione che dicevo. Io non so come stanno davvero le cose e non sono in grado di dare il minimo giudizio su nulla di quello che ho scritto. Ho espresso solo una parte dei dubbi che ho e della confusione che regna nella mia povera testa. E mi chiedo anche: in che mani stiamo? Dove ci stanno portando? Che fine ci vogliono far fare? Dalla Scuola ricordo due fatti letti nel tanto odiato libro di Storia. Due furono i personaggi che hanno provato a invadere la Russia: Napoleone (1811) e Mussolini (1941). Non entro nei particolari e nei motivi, anche perché non li ricordo proprio, ma un fatto me lo ricordo ancora: l'epilogo. Entrambi quei progetti comportarono una disastrosa disfatta, una delle peggiori catastrofi militari. Diceva Cicerone su il De Oratore "Historia magistra vitae" è una locuzione latina che significa "La Storia [è] maestra di vita". Se la si ricorda.


Il Pio


Nessun commento:

Posta un commento

8 miliardi

  Ci hanno dato la notizia che nel mondo siamo arrivati a 8 miliardi di abitanti. Ma questa volta non è stata data in maniera simpatica,  cu...