Etichette

I concetti chiave

 

Un particolare che mi ha sempre colpito da quando ho cominciato a frequentare la Santa Messa da cattolico (prima la frequentavo sempre, ma da cristiano vuoto, sincretistico, assente, il mio corpo era là, ma lo spirito altrove e talvolta anche il corpo andava con lo spirito) quello che ha colpito  -dicevo- è l'assenza dei concetti chiave per la vita di un cattolico. Vi ho raccontato come al catechismo della cresima, il pomeriggio prima di ricevere il Sacramento, io non sapessi minimamente cosa Esso fosse, nè chi era il Vescovo che me lo avrebbe impartito di lì a poco. Lo chiesi a mia madre mentre apparecchiava per la cena e lei riesumando il Catechismo di san Pio X (oggi molto denigrato) mi disse che sarei divenuto un Soldato di Cristo. Questo mi consolò molto. Poi è capitato che mia nipote, eccellentissima studiosa, dopo aver fatto la prima Comunione non sapesse dell'esistenza dei Dieci Comandamenti (e non parliamo mica di concetti di altissima teologia!). Infine, almeno per i casi a me noti, a un ragazzo che conosco è capitato un catechista divorziato e riaccompagnato. E mentre si parla di Chiesa in uscita, a me verrebbe piuttosto di parlare di una Chiesa in entrata, a capire bene la dottrina e il catechismo: capisci bene che sei Soldato di Cristo, che Dio così ti vuole, impara dunque quello che devi fare e poi puoi uscire, stavolta con una buona armatura indosso; ma se non sei addestrato saresti come un reparto militare malarmato e impaurito, mandato allo sbaraglio, contro un nemico sconosciuto che non si sa dove si trova. E allora perché non usare le omelie per istruire il popolo che non sa più nulla del cattolicesimo? Perché continuare a pensare che le messe devono essere belle e attraenti solo se non vengono condite con urla da stadio, balli e applausi, oppure riti e preghiere inventati oppure con lo sfoggio di cultura. Dunque dicevo dell'assenza dei concetti chiave che raramente si ascoltano a messa. Quali sono? Eccoli: salvezza dell'anima, peccati mortali, morte, Paradiso, Purgatorio, inferno, Satana, tentazioni, preghiere, santi, Sacramenti, in particolare confessione frequente e comunione, fuori dalla Chiesa non c'è salvezza, opere pie, pellegrinaggi, indulgenze plenarie, rassegnazione, aiuto vicendevole, ama il prossimo tuo come te stesso,... non sarebbe bello ogni tanto ascoltare nell'omelia almeno uno solo di questi concetti chiave? La nostra vita non sarebbe più chiara? E la nostra fede non sarebbe più forte?

Il Pio 

1 commento:

Dentro la pancia.

  Oggi per via della famosa sentenza degli USA, è un gran parlare del tema dell'aborto. Altissimo infatti, è il polverone che ne è uscit...