Etichette

L’Agiustizia


«Honeste vivere, alterum non ledere, unicuique suum tribuere» cioè vivere onestamente, non danneggiare gli altri, dare a ciascuno il suo». 

L'Agiustizia. Non esiste questo termine in italiano, non temete non sono così colto da conoscere parole arcane e sconosciute. Però, a braccio, inventando un po’, alfa privativo con la parola giustizia, potrebbe significare assenza di giustizia, il contrario di giustizia. Perché c’è una giustizia naturale, quella che tutti gli uomini hanno nel proprio cuore (tolti i casi disperati e estremi). Come infatti c’è il diritto naturale, c’è anche una giustizia naturale, non codificata, ma uguale alla gran parte delle persone in tutto il mondo. Un senso comune di giustizia. Che vuole che i cattivi vengano puniti, che chi governa pensi ai problemi reali del popolo, che lo Stato venga difeso, che ai posti di comando vada solo gente brava e capace, che i soldi e le risorse pubbliche non vadano sprecati, che non ci sia una persecuzione erariale, che le persone siano rispettate, che il lavoro venga fatto bene e col cuore, e tanto altro. Gli antichi romani sintetizzavano l’essenza della giustizia del diritto in tre frasi: «Honeste vivere, alterum non ledere, unicuique suum tribuere» cioè vivere onestamente, non danneggiare gli altri, dare a ciascuno il suo. Torniamo a bomba con alcuni esempi di agiustizia. Ci sono troppi carcerati? Facciamoli uscire (agiustizia), costruiamo più carceri (giustizia naturale); ci sono troppi reati? Dichiariamo impunibili i reati di piccola entità (agiustizia), aumentiamo le pene e facciamole scontare tutte (giustizia naturale); ci sono troppi clandestini? Togliamo il reato di clandestinità (agiustizia), non li facciamo entrare (giustizia naturale). Spesso infatti alla giustizia naturale, così tanto precisa, buona e chiara, si oppone caparbiamente, nella realtà di tutti i giorni—appunto—l’agiustizia plateale. L’ideologia spesso crea l’agiustizia (come sapete l’ideologia prevale sempre sulla realtà e sul proprio cuore) e così l’uomo ideologizzato dice che se un bianco o un ricco picchiano un nero o un povero è sempre male, se un nero o un povero picchiano un bianco o un ricco è sempre giusto. Se si uccide una donna è un grave femminicidio se si uccide un uomo è semplicemente un omicidio (la giustizia naturale vorrebbe invece che sia sempre un assassinio, indifferentemente). L’agiustizia non la possiamo eliminare. Perché tutti abbiamo il peccato originale e pur se abbiamo scolpito nel cuore la giustizia naturale, siamo portati a compiere e a fare l’agiustizia. Gli effetti del peccato originale si contengono coi sacramenti (eucarestia, confessione e con la messa…). Ma oggi siamo liberi e non possiamo seguire i precetti di Dio. Peggio per noi.
Il Pio

Nessun commento:

Posta un commento

"Credo più alla Provvidenza che all'esistenza di Torino"

 " Io ho fede nella Scienza. Bisogna credere nella Scienza...". Questa frase non l'ho sentita in TV. L'ho sentita (purtrop...